Primo campo dell’anno

Finalmente! Il primo campo dell’anno era arrivato. Dopo aver aspettato mesi che il tempo del Regno Unito si schiarisse, è stato incredibile poter finalmente buttare le cose del nostro campo in macchina, prendere i bambini dopo la scuola e partire per una mini avventura in campeggio a metà aprile.

Dove siamo andati

Con i nostri campeggi locali preferiti non ancora aperti per la stagione ne abbiamo provato uno nuovo – Avon Tyrrell nella Nuova Foresta – e non poteva essere più felice. A solo mezz’ora da casa, eppure ci sembrava ancora un altro mondo quando siamo entrati nel sito. Il sole splendeva attraverso il baldacchino di alti pini e macchie di luce solare su radure erbose. Gli uccelli cantavano, gli scoiattoli saltavano e i boschi si estendevano su tutti i lati con percorsi ciclabili da scoprire. Come centro di attività c’erano corsi di kayak, corde alte e tiro con l’arco a cui avremmo potuto partecipare.

I nostri bambini sono stati subito impegnati sul semplice parco giochi in legno che potevamo vedere facilmente dalla nostra piazzola e c’erano molte panchine da picnic e piazzole per il fuoco a disposizione.

Ero così eccitata da giorni, visto che non ci accampavamo da mesi, e mi chiedevo se sarei rimasta delusa. Mi piaceva davvero così tanto il campeggio? Pensavo che anni fa avrei provato quell’eccitazione selvaggia solo per le feste e le grandi notti fuori, eppure eccomi lì, a correre con l’attrezzatura da campeggio verso la macchina, con il cuore che mi batteva all’impazzata per l’attesa.

Non sono rimasto deluso. Seduti tra gli alberi mentre il sole affondava, i fuochi erano accesi, cucinare e mangiare insieme era completamente rilassante e piacevole. Mia sorella ed io non campeggiavamo insieme da quando eravamo bambini, perché lei sosteneva di odiare il campeggio. Ma ora ha un marito che adora il campeggio e una figlia di due anni che ama la natura ha accettato di riprovarci. Avevo organizzato il viaggio e sentivo un peso di responsabilità… Il nuovo campeggio andrebbe bene, posso convincerla che il campeggio è divertente?

Alla fine non ho avuto bisogno di convincerla. Il solo guardare i nostri figli raccogliere con entusiasmo le pigne per il fuoco, la caccia agli insetti, la tostatura dei marshmallow, correre in giro a tenersi per mano e ridacchiare all’aria aperta è stato meraviglioso.

Abbiamo campeggiato solo per una notte, poiché era prevista una tempesta per il giorno successivo, così abbiamo sfruttato al massimo la gloriosa serata mite. Era una notte così calda che non avevamo bisogno di cappotti o cappelli e la nostra tenda era accogliente e accogliente all’ora di andare a dormire.

Al mattino la bella vista sul bosco, quando si apre la tenda, ha disperso i dolori del sonno su un SIM di 3 cm. Abbiamo mangiato pancetta, halloumi e hamburger di funghi cucinati su un unico fornello ad anello.

Cosa abbiamo imparato

L’attrezzatura: Per quanto riguarda la nostra attrezzatura, beh, il mio sistema a tre scatole era l’ideale, e gli altri adulti hanno giurato di copiarlo! Avevo dimenticato di rifornire i sacchi della spazzatura di cui avevamo bisogno e mio figlio desiderava che avessimo ancora il lettino per la pigrizia, che era stato fantastico fino a quando non è scoppiato a metà dell’estate scorsa. Nessuno dei bambini ha chiesto dei paraventi (il che a casa nostra è un miracolo), anche se mi hanno fatto notare che non dovrei usare il telefono. Non avevano tutti i torti, ma io ho avuto l’ispirazione di organizzare la nostra avventura!

Anche se cerco di fare i bagagli leggeri, avrei dovuto essere più leggero! Ho cercato di ridurre al minimo l’attrezzatura da campeggio e ho pensato di averla ridotta al minimo, ma c’era ancora molta roba da portare in giro. Avevo portato troppi vestiti, in particolare per mia figlia di 5 anni, che è incline ad iniziare a parlare di abbigliamento. Avrei dovuto lasciare le sedie a casa, perché abbiamo usato una panchina da picnic in cantiere e le sedie per bambini che abbiamo sono inutili, una si è ripiegata intorno a mia nipote di 2 anni e le ha rovesciato la faccia nella sua cena. Se le sedie vengono lasciate fuori durante la notte si bagnano di rugiada, così finiamo per rimetterle in macchina durante la notte e la cosa è un’altra cosa da fare, quindi la prossima volta le butto nel cestino!

Mini Campeggio: Mi sono sentito veramente triste ad andarmene e questo campeggio mi ha fatto ricordare che amo davvero il campeggio e che ne vale la pena anche solo per una notte. La luce dei bagagli lo rende molto più realizzabile e ora sono più desideroso che mai di tornare là fuori! Il campeggio per famiglie minimalista è il modo migliore per uscire più spesso e più facilmente.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *